Skip to content

VYVOD-IZ-ZAPOJA.INFO

Vyvod-iz-zapoja.info

Autorizzazione scarico acque reflue domestiche in fognatura


Gli scarichi domestici (provenienti da insediamenti di tipo residenziale e da servizi e o di produzione di beni, diverse dalle acque reflue domestiche e dalle acque Prescrizioni per l'Autorizzazione allo Scarico in Pubblica Fognatura. gli scarichi di acque reflue domestiche in reti fognarie sono sempre ammessi nell'​osservanza dei regolamenti fissati dal gestore del servizio idrico integrato ed. per il rilascio dell'autorizzazione allo scarico delle acque reflue domestiche. modulo di richiesta; planimetria della rete fognaria o La novità più importante riguarda gli scarichi di acque reflue assimilate alle domestiche in pubblica fognatura, infatti in alcuni casi non è più obbligatorio, ma è. Tale Regolamento, come previsto dalla normativa vigente, classifica gli scarichi nella pubblica fognatura nelle tre diverse categorie: acque reflue domestiche.

Nome: autorizzazione scarico acque reflue domestiche in fognatura
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: Android. iOS. MacOS. Windows XP/7/10.
Licenza: Solo per uso personale
Dimensione del file: 56.33 MB

Descrizione Descrizione Lo scarico di qualsiasi tipo di acque provenienti da edifici in cui si svolgono attività commerciali o industriali è soggetto ad autorizzazione: se l'insediamento scarica nella pubblica fognatura l'autorizzazione è rilasciata dall'Ente gestore Acegas-Aps , mentre se scarica al suolo o in acque superficiali l'autorizzazione è rilasciata dalla Provincia.

Gli scarichi si distinguono in: domestici; produttivi assimilabili al domestico; industriali. Per scarico di acque reflue domestiche si intendono le acque reflue provenienti da insediamenti di tipo residenziale e da servizi derivanti prevalentemente dal metabolismo umano e da attività domestiche.

Per scarico di acque reflue industriali si intende qualsiasi tipo di acque reflue scaricate da edifici o installazioni in cui si svolgono attività commerciali, industriali o di produzione di beni, diverse dalle acque reflue domestiche e dalle acque meteoriche di dilavamento.

Gli scarichi di acque reflue industriali immessi nelle reti fognarie debbono rispettare i limiti previsti dalla Tab.

Segue un sopralluogo sul posto, da parte del tecnico, per accertare la conformità dei lavori rispetto al progetto approvato.

Documentazione da presentare Documentazione da presentare La documentazione, che deve essere allegata alla domanda di autorizzazione allo scarico in fognatura, è indicata rispettivamente agli art.

Gli scarichi idrici sono disciplinati dal D. Per scarico si intende una qualsiasi immissione tramite un sistema stabile di collettamento che, senza soluzione di continuità, ed indipendentemente dalla natura inquinante, collega il ciclo di produzione del refluo con il corpo ricettore un corpo idrico superficiale, il suolo, il sottosuolo o la rete fognaria , anche sottoposto a preventivo trattamento di depurazione.

In Piemonte gli scarichi idrici sono disciplinati anche dalla L. In particolare, come normato dall' art. Gestione degli scarichi La tutela delle acque è una tipica competenza delle Regioni attraverso gli strumenti di pianificazione previsti dal D. Attraverso i Piani di tutela delle acque e i Piani di gestione del bacino idrografico, le Regioni individuano i principali apporti inquinanti e il loro effetto sulla qualità dai corpi idrici.

Sono poi le Province, che ai sensi del D. Normativa di riferimento Modalità di richiesta La domanda di autorizzazione allo scarico, completa di tutti gli elaborati, è presentata in duplice copia, di cui una in bollo; nel caso in cui vi sia anche la necessità di ottenere l'autorizzazione ai fini del vincolo idrogeologico, se presentata contestualmente, oltre alla domanda in bollo e attestazione del versamento degli oneri di istruttoria relativi, la documentazione tecnica è da presentare sempre in duplice copia.

Documentazione da presentare Atti e documenti da allegare Per il rilascio dell'autorizzazione allo scarico fuori fognatura di acque reflue domestiche dovrà essere presentato: 1.

Tale importo deve essere versato presso la tesoreria comunale. Informazioni Tutti gli scarichi di acque reflue domestiche che non recapitano in pubblica fognatura devono essere autorizzati, con formale atto rilasciato ai sensi dell'articolo del d. La domanda è presentata dagli aventi titolo d'uso sullo scarico, responsabili a tutti gli effetti civili e penali della veridicità delle affermazioni contenute nella domanda.