Skip to content

VYVOD-IZ-ZAPOJA.INFO

Vyvod-iz-zapoja.info

Scarico dei fumi


  1. Normativa caldaie e canne fumarie
  2. Traduzione di "scarichi di fumi" in francese
  3. scarichi di fumi - Traduzione in francese - esempi italiano | Reverso Context

Lo scarico dei fumi: normativa della costruzione di canne fumarie in condominio e case private, regole da seguire, installazione di stufe senza canna fumaria. Comignolo, canna fumaria, tiraggio, generatore tutti gli elementi che concorrono alla corretta installazione del sistema di scarico fumi. Mentre, i fumi di scarico vengono evacuati all'esterno tramite la gli scarichi dei fumi della combustione devono avvenire al di sopra del tetto. Distanze minime scarichi a parete dei fumi della caldaia da balconi e finestre. legge scarico a parete di caldaie e scaldabagno a gas per. La normativa che riguarda lo scarico dei fumi è stata modificata molte volte negli ultimi anni. In particolare si è promosso l'utilizzo di scarichi.

Nome: scarico dei fumi
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: Android. Windows XP/7/10. iOS. MacOS.
Licenza: Solo per uso personale
Dimensione del file: 68.46 Megabytes

L'amministratore ci obbliga a sostituire la caldaia con una nuova di uguale tipo ma noi vorremmo metterne una a condensazione. Possiamo far installare la caldaia a condensazione nella canna fumaria esistente? La normativa impone di installare caldaie a condensazione e deroga lo scarico a parete qualora la sua canna fumaria non sia idonea ai fumi umidi.

Naturalmente bisogna fare un esame approfondito in loco e verificare che le distanze minime da balconi e finestre vengano rispettate. È regolare?

È a norma? Mia vicina in reparto caldaia messo caldaia condensazione con tubo scarico che esce da caldaia.. E a norma o deve fare uno scarico fino tetto grazie. Per cui a tetto dove vi è la possibilità. Anticipatamente ringrazio.

Grazie in anticipo per il suo gentile consiglio. Rispondi Rispondi con citazione Citazione Giuseppe Buongiorno, abito in un piccolo condominio.

Il condomino che abita sulla porzione di testa ha da sempre costruzione del un camino sopra il tetto antistante la sua abitazione; il camino è collocato a un livello inferiore rispetto alle finestre del mio sottotetto, a circa metri di distanza; di recente ha installato una stufa a legna con sbocco sul predetto camino; la stufa è in funzione ed emette fumi praticamente tutto il giorno, impedendo di fatto di aprire le finestre per l'aerazione e comunque penetrando per il tramite dei fori di aerazione nel bagno dove è presente la mia caldaia.

Ritiene che possa giudicarsi a norma uno scarico siffatto? La ringrazio Madera ing. Vincenzo Chiami i vigili e risolve il problema..

Normativa caldaie e canne fumarie

Abito sopra ad una pizzeria che avendo già un forno a legna con regolare canna fumaria con sbocco sopra al tetto dello stabile, ha appena installato un secondo forno a gas per il quale ha predisposto solamente una piccola canna fumaria con sbocco sopra a una tettoia di legno che è collocata esattamente sotto alle mie finestre..

Quindi in pratica mi trovo la canna fumaria del forno posizionata a pochi metri dalle mie finestre.. Grazie per l'attenzione e cordiali saluti.

Lucia Madera ing. Vincenzo Non è a norma, saluti Rispondi Rispondi con citazione Citazione ciro Spero di avere una risposta: 4 condomini con ognuno il proprio tubo di scarico in un unico camino che sbuca sul tetto. La canna fumaria oggi contiene 4 tubi distinti, visto che siamo 4 condomini nella stessa ala, altrettanti 4 condomini nell'altra ala hanno la loro canna fumaria con il proprio camino e altrettanti 4 tubi distinti all'interno di esso.

Rispondi Rispondi con citazione Citazione Marco razzano Sono in causa con chi mi ha montato la caldaia. Rispondi Rispondi con citazione Citazione Marco razzano La prego di rispondermi perché ho un grosso problema di muffa causato dall'evacuazione fumi di questa caldaia che per il momento è con un '' fungo'' tradizionale a termine sotto tetto Madera ing, Vincenzo Dipende da che tipo di scarico era presente nel cavedio Marco razzano Buongiorno ingegnere.

Traduzione di "scarichi di fumi" in francese

Per accedere alle deroghe previste al comma 9-bis, è obbligatorio: i. Le nuove disposizioni sono pertanto in vigore.

In particolare, la Legge n. Gli impianti termici siti negli edifici costituiti da più unità immobiliari devono essere collegati ad appositi camini, canne fumarie o sistemi di evacuazione dei prodotti di combustione, con sbocco sopra il tetto dell'edificio alla quota prescritta dalla regolamentazione tecnica vigente, nei seguenti casi: - nuove installazioni di impianti termici, anche se al servizio delle singole unità immobiliari, - ristrutturazioni di impianti termici centralizzati, - ristrutturazioni della totalità degli impianti termici individuali appartenenti ad uno stesso edificio, - trasformazioni da impianto termico centralizzato a impianti individuali, - impianti termici individuali realizzati dai singoli previo distacco dall'impianto centralizzato.

Non si tratta di una casistica particolarmente frequente, ma, vista la gravità del bene giuridico aggredito, cioè la salute, e le conseguenze di un giudizio penale, è comunque doveroso tenere in dovuta considerazione anche queste situazioni.

Sempre ragionando a mezzo di esempi, possiamo pensare al vicino di casa che non possa più godere del terrazzo per via delle immissioni o che non possa aprire le finestre.

Ed ancora. I condotti possono essere coassiali, adiacenti oppure separati.

scarichi di fumi - Traduzione in francese - esempi italiano | Reverso Context

Nel caso di condotti separati, il sistema è completato con un condotto o apertura di compensazione: apertura o condotto di collegamento tra il condotto aria e il condotto fumi in una canna combinata fig.

Canna fumaria collettiva ramificata C. Figura 6 — Canna fumaria collettiva ramificata. Nei casi di collocazione interna si parla di sistema intubato in cavedio o asola tecnica, ossia un vano a sviluppo prevalentemente verticale, senza soluzione di continuità strutturale ai piani, con perimetro chiuso rispetto gli ambienti interni, costruito con materiali non combustibili, libero e per uso esclusivo.